Orbetello invasa dalle zanzare - iZanz

Orbetello invasa dalle zanzare, Protestano i cittadini, migliaia di euro spesi dai Comuni per disinfestare. ORBETELLO. I cittadini protestano: troppe zanzare durante questa estate. La nostra Maremma come è noto, è una zona originariamente palustre, dove zanzare ed insetti trovano il loro terreno naturale. E anche con le bonifiche degli Asburgo Lorena prima e Mussolini poi, il problema resta comunque presente, specie nelle vicinanze di fossi. I comuni della zona sud fino al 2011 hanno siglato una convenzione con il Consorzio di bonifica grossetana, che tratta il controllo delle zanzare. Nei capitoli di bilancio dei comuni sono diversi soldi quelli destinati a questo servizio, per esempio per il comune di Capalbio l’onere per gli interventi di prevenzione e controllo è quantificato in euro 25.823 annui, per Orbetello la cifra stanziata nell’ultimo anno è di 72 mila euro. Sembrano però non bastare le misure intraprese dai comuni in accordo con il Consorzio di Bonifica. Specie a Orbetello, alcuni cittadini lamentano una scarsa attenzione e prevenzione sul territorio. «Quest’anno è impossibile passeggiare durante le sere afose – dicono – siamo invasi da zanzare e moscerini di ogni tipo, chiediamo informazioni su come intendono risolvere?». I tecnici del Consorzio ci tengono a precisare che la situazione è in continuo monitoraggio per individuare nei luoghi pubblici più dove le zanzare depositano le larve. Tutti i giorni ricordano dal Consorzio, sono attive squadre specializzate per evitare qualsiasi tipo di problemi: «Realizziamo lavori nelle zone verdi, zone boscose e siepi nelle vicinanze dei centri abitati».  Per il comune lagunare su ordinanza è stato effettuato già un intervento abbattente notturno nei centri abitati ed inoltre sono stati effettuati altri tre interventi nelle vicinanze con trattamenti anti lavarvali. «Per i cittadini privati, vogliamo ricordare- dicono – che nel caso in cui fossero presenti fossi o acque stagnanti, siamo a disposizione per segnalazioni ed interventi». Così sottolineano dal Consorzio.  Prevenzione e collaborazione fra Enti e cittadini, per togliere più possibile larve, ed in casi straordinari intervenire sulle zanzare adulte, anche se combattere queste diventa impresa molto più difficile.