Informazioni utili sulle zanzare

Informazioni utili sulle zanzare possono aiutare a difendersene. Vi sono molti modi per farlo. Nei giardini è efficace un nuovo, poco conosciuto, sistema fisso antizanzare, un po’ somigliante a un sistema di irrigazione. Per avere un’idea di […]

Informazioni utili sulle zanzare possono aiutare a difendersene.

Vi sono molti modi per farlo. Nei giardini è efficace un nuovo, poco conosciuto, sistema fisso antizanzare, un po’ somigliante a un sistema di irrigazione. Per avere un’idea di come funziona cliccate in alto sul tasto izanz.

Un buon sistema di difesa conosce il comportamento delle zanzare e dei pappataci

Questi insetti sono per esperienza comune molto fastidiosi, la loro presenza può essere veramente tormentosa. Le loro punture creano prurito, rovinano il relax in giardino, rendono impossibile in certi orari prendere il sole e disturbano il sonno notturno. Questi insetti succhiano il sangue di animali ed esseri umani per portare a maturazione le uova e quindi riprodursi, Costituiscono quindi anche un certo rischio per la salute. Negli anni, infatti, si è evidenziato che le punture possono, per fortuna raramente, essere veicolo di diverse malattie virali o parassitarie, quali meningiti ed encefaliti. Più diffusa invece la Leishmaniosi tra gli animali, in particolare cani e gatti.

E’ però possibile arginare la proliferazione delle zanzare disponendo di informazioni utili

La disinfestazione zanzare è prima di tutto il combatterle fin dal loro stadio larvale. Queste sono informazioni utili sulle zanzare L’habitat ideale in cui le larve di zanzare nascono, maturano e si sviluppano in adulti è quello acquatico, non esposto direttamente alla luce solare. Pozze di acqua stagnante, tombini e caditoie, bocche di lupo, i sottovasi e le piccole raccolte d’acqua sono vere e proprie nursery da primavera ad autunno inoltrato. Per tale motivo in questi mesi bisogna, oltre a fare una efficace disinfestazione zanzare, principalmente eliminare i depositi di acqua stagnante ed evitare di disperdere nell’ambiente recipienti che possano accumularne (ad esempio lattine o bottiglie vuote), coprire accuratamente con zanzariere o teloni ben tesi contenitori di qualsiasi tipo che accumulano acqua (come i teli che coprono la piscine), svuotare spesso vasi e sottovasi e soprattutto mettere regolarmente un idoneo prodotto larvicida nelle raccolte d’acqua non eliminabili e nei tombini. Informazioni utili sulle zanzare sono anche le seguenti. Il pesciolino chiamato  Gambusia affinis si nutre delle larve nei laghetti.è un pesciolino d’acqua dolce, ghiottissimo di larve di zanzara,ma da tenere nel chiuso delle vasche perchè è una specie invasiva e dannosa. E’ un divoratore di larve, ma anche i più tradizionali pesci rossi sono comunque ottimi insettivori.

Contro il pappatacio, invece, i pesci non servono: prolifera in luoghi umidi e ombrosi ricchi di detriti organici (come sfalci di erba o foglie morte), di cui si nutrono le sue larve. Questa è una informazione utile sulle zanzare: non lasciare sfelci d’erba e foglie morte sutto i cespugli del giardiono.

Altre informazioni utili sulle zanzare riguardano le punture ,Il primo modo è ovviamente una buona disinfestazone dalle zanzare. Difendersene con repellenti ed altri sistemi di allontanamento o cattura dà risultati incerti, spesso inadeguati.
Ognuno di questi insetti ha caratteristiche peculiari. Le zanzare tigre sono molto aggressive, stanno nelle zone dove c’è vegetazione e sono più attive nelle prime ore del mattino e nel pomeriggio avanzato. Le zanzare comuni e i flebotomi invece sono attivi specialmente al crepuscolo e nelle prime ore della notte. I repellenti per insetti, in commercio in varie forme li disorientano  li allontanano.Evitare il contatto diretto con le mucose e naturalmente a non ingerirli o inalarli direttamente. Informazioni utili sulle zanzare comprendono anche  lo spruzzare le  zanzariere con il repellente in modo da aumentarne la protezione. Lo si fa nei paesi a grande infestazione. Infine, zampironi e fornelletti insetticidi possono aiutare a rendere minore la presenza di tali insetti in giardino o nelle le abitazioni”.Questi sono metodi di difesa passiva parzialmente efficaci. Il metodo migliore per liberarsi dalle zanzare è una disinfestazione eseguita con un criterio aggiornato ed efficace come i sistemi fissi.

Le informazioni utili sulle zanzare comprendono anche la difesa dei cani, bersagli dei pappataci e contagiabili di Leishmaniosi, trasmissibile anche all’uomo. Per ridurre il rischio di punture di pappataci è utile l’uso di collari ad effetto repellente, nel periodo tra maggio ed ottobre.Un’ulteriore valida misura è far dormire il proprio cane in un ambiente chiuso e riparato da zanzariere.

In ultima analisi il sistema più efficace per difendersi effettivamente dalle zanzare neii giardini e quindi dalle abitazioni attinenti è creare una barriera che elimina e respinge le zanzare. I nuovi sistemi fissi di disinfestazione, ancoraa poco conosciuti, hanno questo scopo.