Si potrebbe vivere senza zanzare

Si potrebbe vivere senza zanzare. Non si potrebbe vivere senza zanzare. Le zanzare sono un gran fastidio, ma servono anche loro! Pungono, provocano prurito e alcune specie (ma non quelle che ci sono qui da noi) causano malattie, come la malaria. Ma probabilmente non se ne potrebbe […]

Si potrebbe vivere senza zanzare. Non si potrebbe vivere senza zanzare.

Le zanzare sono un gran fastidio, ma servono anche loro! Pungono, provocano prurito e alcune specie (ma non quelle che ci sono qui da noi) causano malattie, come la malaria. Ma probabilmente non se ne potrebbe fare a meno. Si è scoperto infatti che nelle aree in cui le zanzare sono state sterminate, sono diminuiti anche altri animali: per esempio gli uccelli che si nutrono di zanzare e le libellule le cui larve si nutrono delle loro uova. Quindi le zanzare sono importanti per l’equilibrio dell’ecosistema del nostro pianeta. E poi sono insetti talmente adattabili a qualsiasi condizione (ne esistono 2700 specie) che una loro completa estinzione non sembra possibile.

Libellula (WIKI): Le libellule (Libellula Linnaeus, 1758) sono un genere di insetti appartenente all’ordine degli Odonati. Il nome Libellula deriva dal latino “libra”, ovvero bilancia, così detta perché nel volo tiene le ali orizzontali. Le libellule hanno un capo molto voluminoso, gli occhi composti da circa 50 mila ommatidi e antenne relativamente brevi; le due paia di ali, quasi uguali, sono allungate e membranose, e qualche volta a colori vivaci, e consentono un volo rapido e sicuro. L’addome è relativamente lungo e sottile, composto da undici segmenti. Le zampe sono inserite anteriormente sul corpo e vengono usate raramente per camminare.