Perché le zanzare non pungono tutti?

Perché le zanzare non pungono tutti? è una domanda che tante persone che sono vittime delle punture delle zanzare si pongono. Infatti, in un gruppo di persone potrà capitare di trovare individui assolutamente ignorati dagli insetti, mentre molti […]

Perché le zanzare non pungono tutti?

è una domanda che tante persone che sono vittime delle punture delle zanzare si pongono.

Infatti, in un gruppo di persone potrà capitare di trovare individui assolutamente ignorati dagli insetti, mentre molti altri potranno essere colpiti da questi in modo sistematico e fastidioso.

Sicuramente, per poter evitare di stare tutta l’estate in allerta, magari non godendosi una cena all’aperto o una giornata con i propri bambini, la soluzione migliore sarà costituita dalla disinfestazione degli ambienti, ma nel frattempo sarà anche possibile evitare le punture tenendo altri comportamenti virtuosi.

Perché le zanzare pungono solo alcune persone?

Le zanzare non pungono tutti, e questo è abbastanza noto, soprattutto a coloro che sono sempre vittime dei morsi di questi fastidiosi insetti.

In merito al comportamento delle zanzare sono stati fatti alcuni studi, che avrebbero portato a conclusioni diverse.

Ad esempio, in alcune università sia inglesi sia degli Stati Uniti sono state condotte delle ricerche che avrebbero determinato come la predisposizione ad essere colpiti dalla zanzara sia di tipo genetico.

Infatti, a parità di condizioni, durante lo studio alcune persone della stessa famiglia, e spesso i gemelli, venivano morsi allo stesso modo. Mentre altri, pur non avendo modificato nulla di particolare dal punto di vista del comportamento, venivano ignorati completamente dagli insetti.

Alla base della teoria genetica si troverebbe anche quella che è una motivazione ormai assodata: le zanzare colpirebbero soprattutto sulla base dell’emissione di alcuni odori corporei da parte delle vittime.

Alcuni esseri umani, infatti, sarebbero in grado di produrre dei veri e propri “repellenti naturali” per le zanzare, mentre altri sarebbero privi di tali capacità.

Per questo tanti non sarebbero in grado di difendersi dalle zanzare in modo adeguato.

Come evitare di essere punti dalle zanzare?

Dopo aver capito come le zanzare spesso scelgano chi pungere anche in grandi gruppi di persone, ora sarà anche possibile capire come evitare le punture di questi insetti.

Ovviamente, sarà sempre necessario cercare di evitare la proliferazione delle zanzare, tenendo comportamenti prudenti: ad esempio, dovrete svuotare i recipienti composti da acqua stagnante, in modo che le zanzare non possano riprodursi e deporre le uova in essi.

Inoltre, potrete tenere altri tipi di comportamenti per evitare di essere punti dalle zanzare:

  • Cercate di evitare di utilizzare, durante la stagione di proliferazione delle zanzare, profumi e saponi che abbiano un odore molto forte, il quale potrebbe attirare gli insetti;
  • Allo stesso tempo, mantenete una buona igiene personale, evitando di far ristagnare l’eccessiva sudorazione, che può risultare attrattiva per le zanzare;
  • In zone a rischio, come quelle malariche, cercate di indossare vestiti dai colori chiari, e cercate di coprire il corpo in modo adeguato;
  • Prima di andare a dormire, non lasciate le finestre aperte nelle camere, con la luce accesa;
  • Utilizzate, quando necessario, i repellenti presenti sul mercato, soprattutto in aree a rischio;

Per evitare la proliferazione delle zanzare, in ogni caso, sarà sempre necessario agire d’anticipo e programmare, ad esempio, alcuni interventi di disinfestazione da realizzare durante l’anno, in modo da non ritrovarvi a lottare contro le zanzare in estate.

Fonti: