Le zanzare possono trasmettere il virus Ebola

Le zanzare possono trasmettere il virus Ebola? Una recente ricerca pubblicata (20 Ottobre 2014) dal dr. Cameron Webb del Dipartimento di Malattie Infettive della University of Sidney affronta il problema se le zanzare siano vettori del virus Ebola. La domanda non è priva di senso visto che le zanzare […]

Le zanzare possono trasmettere il virus Ebola?

Una recente ricerca pubblicata (20 Ottobre 2014) dal dr. Cameron Webb del Dipartimento di Malattie Infettive della University of Sidney affronta il problema se le zanzare siano vettori del virus Ebola. La domanda non è priva di senso visto che le zanzare sono portatici di malattie gravi, come malaria, dengue, WND, e che il contagio avviene mediante fluidi corporei, tra i quali ovviamente il sangue.

Sicuramente le zanzare che pungono persone malate di Ebola e succhiano il loro sangue hanno nell’intestino il virus. Da qui il virus può diffondersi nel corpo della zanzara fino ad arrivare alle ghiandole salivari. Bisogna  ricordare che le zanzare quando pungono e raggiungono un capillare sanguigno vi immettono, prima della suzione, della saliva che ha principalmente la funzione di fluidificare il sangue  facilitandone l’assunzione. Pertanto il virus per essere trasmesso deve necessariamente arrivare a queste ghiandole. Il processo potrebbe durare da pochi giorno a più di due settimane. Ma esistono molte barriere al suo svolgimento. Il virus non può sopravvivere a lungi nell’intestino e, se sopravvive, non supera le barriere costituite dalle pareti dell’intestino e viene di conseguenza escreto da esso. Ma anche se ciò non accade le ghiandole salivari della zanzara non gli sono accessibili..

Esperimenti hanno dimostrato che il virus Ebola non viene trasmesso di conseguenza. Inoltre non vi è replicazione del virus nella zanzara e ciò fa pensare che essa non ne sia un ospite naturale. Non vi sono neanche prove di una trasmissione intrazootica, poiché, per esempio, le zanzare pungono i primati e i pipistrelli che non vengono infettati. Inoltre se le zanzare fossero capaci di trasmettere il virus la distribuzione dei casi nell’uomo sarebbe totalmente diversa con individui infettati pur non avendo avuto contatti con persone infette.