La zanzara anofele, rara da noi ma pericolosa e persistente. Cosa c’è da sapere.

La zanzara anofele è più comunemente conosciuta come la zanzara della malaria, in quanto rappresenta il principale vettore di trasmissione della malattia. La malaria è una parassitosi che colpisce particolarmente i paesi dell’Africa settentrionale e le isole dell’Oceano Indiano e Pacifico. Nel mondo Occidentale, la malaria è stata debellata […]

La zanzara anofele è più comunemente conosciuta come la zanzara della malaria, in quanto rappresenta il principale vettore di trasmissione della malattia.

La malaria è una parassitosi che colpisce particolarmente i paesi dell’Africa settentrionale e le isole dell’Oceano Indiano e Pacifico. Nel mondo Occidentale, la malaria è stata debellata e l’Italia, a causa del suo clima mite, non sembra generalmente ospitare zanzare anofele.

Non è da escludere però che questa particolare specie di zanzara possa arrivare nelle nostre case e nei nostri giardini: basta pensare che oggi giorno, con l’abbattimento delle barriere mondiali, viaggiare anche al di fuori del continente europeo e dirigersi in posti esotici non è impossibile.

In questo modo, alcuni viaggiatori potrebbero portare con se in aereo o in valigia un esemplare di zanzara anofele, generando il cosiddetto focolaio da aeroporto. Se si pensa che una femmina di zanzara anofele può deporre più di duemila uova al giorno, la possibilità di incontrare questo insetto in casa propria non è poi così remota. 

Zanzare anofele, una specie resistente come combatterla?

La zanzara anofele, secondo dati di laboratorio e studi condotti da esperti, risulta essere la più difficile specie di zanzara da scacciare. Infatti, è stato dimostrato che questa è resistente a quasi tutti i tipi di insetticidi. Allora come fare per proteggersi? 

Anophles

La soluzione più sicura è quella di adottare un sistema antizanzare iZanz sviluppato e brevettato per mantenere giardini e aree verdi protetti dalle zanzare, creando una barriera impenetrabile per questi sgraditi insetti.
L’innovativo sistema iZanz è efficace non solo contro le zanzare anofele, ma anche contro altre specie altrettanto invasive, pericolose e resistenti, come la zanzara tigre o anche la zanzara della febbre gialla.

Carta della malariaIl sistema antizanzare iZanz utilizza un sistema di nebulizzazione automatizzato. Tale sistema è, infatti, dotato di una centralina di comando costruita in acciaio e estremamente semplice da programmare, in quanto provvista sul fronte dei comandi di accensione e programmazione.
Sul lato, la centralina presenterà il tubo di connessione per gli ugelli nebulizzatori e attraverso una serie di raccordi in dotazione e ad innesto rapido risulterà estremamente semplice installare il sistema iZanz. 

Gli ugelli nebulizzatori dovranno essere installati ogni 4,5 m in tutto il perimetro dell’area da proteggere da zanzare e si integreranno perfettamente all’aspetto del vostro giardino. Gli ugelli nebulizzatori spruzzeranno una nebbia molto fine composta da acqua e un particolare insetticida naturale a bassissima percentuale.

La centralina elettronica è programmata per avviare automaticamente la nebulizzazione per una durata massima di circa 60-90 secondi all’alba o al tramonto. In questo modo insetti utili al vostro giardino, come api o farfalle non verranno colpiti. Le zanzare, infatti, tendono a raggrupparsi in vicinanza delle piante soprattutto durante le ore più buie e umide della giornata e così, grazie alla nebulizzazione automatizzata ad hoc, potrete allontanarle per sempre dal vostro giardino. Il sistema iZanz potrebbe aiutarvi nella vostra lotta anche contro altri fastidiosi insetti, quali ad esempio ragni o mosche. 

La mappa della malaria in Italia

L’insetticida utilizzato dal sistema antizanzare iZanz è il piretro, un insetticida naturale a bassissimo impatto naturale che viene estratto dai fiori di una pianta denominata il piretro della Dalmazia.

Quindi la nebulizzazione non risulterà affatto nociva per le piante del vostro giardino. È stato dimostrato che il sistema antizanzare iZanz utilizza da 6 a 10 volte meno insetticida rispetto alle soluzioni tradizionali come ad esempio gli zampironi, che nella maggior parte dei casi utilizzano come insetticidi l’alletrina o l’esbiotrina che non sono eco-friendly, in quanto insetticidi chimici.

Con il sistema antizanzare iZanz non solo non respirerai l’insetticida, ma grazie alle esigue concentrazioni che vengono nebulizzate potrai addirittura effettuare un risparmio consistente per tutta l’estate. Installando un sistema antizanzare automatizzato iZanz, quindi, non solo direte addio per sempre a tutte quelle faticose ed estreme pratiche di disinfestazione manuale, ma eviterete anche di utilizzare insetticidi costosi e dannosi accompagnati a repellenti tossici per la vostra pelle. Inoltre, a differenza dei temporanei sistemi di disinfezione, come gli zampironi o le piastrine, la protezione offerta da iZanz riusulterà continua e duratura nel tempo.

Il sistema iZanz è innocuo per te, per i tuoi bambini e per i tuoi animali domestici. La sua installazione ti permetterà di vivere un’ estate all’aperto nel tuo giardino senza il timore di essere infastidito da zanzare, pappataci e altri fastidiosissimi insetti.