Perché le zanzare ronzano? - iZanz

Arriva l’estate e con i primi caldi le zanzare si presentano puntuali, pronte a turbare la nostra tranquillità.

Quante volte vi è capitato di passare una notte insonne a causa del fastidioso ronzio di una zanzara proprio vicino all’orecchio? Sembra quasi che lo facciano apposta per mettere alla prova la nostra pazienza. In realtà si tratta del rumore prodotto da questi insetti quando sbattono le ali contro il corpo durante il volo, con una frequenza che varia dalle 300 alle 600 volte al secondo.

Se è vero che la zanzara comune (Culex pipiens) è quella che riconosciamo immediatamente per il suo ronzio, anche la zanzara tigre  (Aedes Albopictus) volando emette suoni poco percettibili al nostro orecchio, facilitandone l’avvicinamento per il pasto di sangue.

Il ronzio viene emesso sia dai maschi sia dalle femmine di zanzara, anche se sarà più facile sentire il rumore prodotto da queste ultime dal momento che sono loro a nutrirsi di sangue per portare a compimento il proprio ciclo riproduttivo e, di conseguenza, a tentare di avvicinarsi al nostro corpo per pungerci.

Una ricerca del 2019 effettuata dagli scienziati della Johns Hopkins University sulle zanzare ha permesso di scoprire che il ronzio emesso sbattendo le loro ali svolge anche un ruolo molto importante nei rituali di accoppiamento. I maschi tenterebbero di “connettere” il proprio ronzio ad alta frequenza con quello a bassa frequenza delle zanzare femmina, sbattendo le lunghe e sottili ali ad alte frequenze e ruotandole rapidamente alla fine di ogni battito.

Resta, però, un ulteriore interrogativo: perché le zanzare ronzano sempre vicino alle nostre orecchie?

In realtà si tratta, almeno in parte, di un’errata percezione. Questi insetti volano ovunque intorno a noi, ma a causa delle dimensioni estremamente ridotte e del basso volume delle loro emissioni sonore è praticamente impossibile accorgersene a meno che non siano proprio a portata di orecchio.

Questi insetti, inoltre, sono particolarmente attratti dall’anidride carbonica che riescono a percepire anche a grande distanza quindi è facile che volino vicino a naso e bocca.

Come dormire sonni tranquilli anche d’estate?

Zanzariere, dispositivi a ultrasuoni e altre soluzioni di questo genere da soli spesso non sono sufficienti a risolvere il problema in modo permanente e rischiano di essere anche molto costosi.

Tra le varie soluzioni presenti sul mercato, iZanz rappresenta un metodo innovativo che permette di risolvere il problema delle zanzare ancora prima che tentino di entrare nelle nostre case, agendo negli spazi esterni come giardini e balconi. Il suo sistema automatico permette la nebulizzazione di insetticida a base di piretro o piretroidi degradabili alla luce solare che agisce creando una barriera. L’eccezionalità di questa soluzione è rappresentata dal fatto che sono sufficienti 2 minuti di nebulizzazione al giorno per eliminare circa il 95% degli insetti, regalandoci immediatamente momenti più sereni.