Livorno e la disinfestazione delle zanzare - iZanz

Con l’arrivo della stagione calda la cittadinanza si trova a dover affrontare il problema della proliferazione delle zanzare. Comune di Livorno e Aamps, con la collaborazione tecnica dell’ Azienda Usl 6, adottano le misure più idonee per contenere le infestazioni. Gli interventi di prevenzione e disinfestazione consistono nell’eliminazione delle larve mediante l’utilizzo di pasticche insetticide solubili periodicamente depositate nelle caditoie, pozzetti di raccolta e bocche di lupo situate in prossimità dei marciapiedi, in contenitori inamovibili e nei parchi pubblici.

Gli interventi sulle larve sono preferibili a quelli adulticidi in quanto esclusivamente mirati verso la specie da combattere. Le disinfestazioni adulticide possono essere effettuate in casi eccezionali con prodotti fitocompatibili e a basso impatto ambientale.

indicazioni per i cittadini di Livorno

LOTTA ALLE ZANZARE

Le indicazioni per i cittadini:

Sono soprattutto i cittadini che, adottando comportamenti corretti, possono dare un forte contributo alla prevenzione del fenomeno.

  1. evitare l’abbandono di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana;
  2. svuotare l’eventuale acqua presente nei contenitori e sistemarli in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia;
  3. svuotare le fontane e le piscine non utilizzate o eseguire gli adeguati trattamenti larvicidi. E’ auspicabile l’inserimento nelle piccole fontane ornamentali di giardino di pesci larvivori (ad esempio i pesci rossi, gambusia, ecc);
  4. coprire eventuali contenitori di acqua (es. esempio vasche di cemento, bidoni e fusti per l’irrigazione degli orti) con appositi coperchi oppure teli in plastica mantenuti ben tesi oppure zanzariere;
  5. pulire e trattare periodicamente le caditoie interne ai tombini per la raccolta dell’acqua piovana;
  6. trattare l’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, con prodotti di sicura efficacia larvicida acquistabili presso farmacie, ferramenta, rivendite di fitosanitari e supermercati;
  7. tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce da sterpi e rifiuti di ogni genere e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque;
  8. eseguire, a conclusione della stagione estiva, accurate pulizie di tutti i contenitori e/o recipienti esterni di qualsiasi uso e dimensione allo scopo di eliminare le eventuali uova svernanti dell’insetto.
  9. negli orti eseguire l’annaffiatura diretta, tramite pompa o con contenitore da riempire di volta in volta e da svuotare completamente dopo l’uso; se tenuti all’aperto i contenitori devono essere conservati con l’apertura rivolta verso il basso oppure mantenuti in luoghi chiusi o protetti da teli di plastica mantenuti ben tesi in modo da evitare la formazione di raccolte d’acqua in caso di pioggia; chiudere appropriatamente e stabilmente con coperchi a tenuta ermetica gli eventuali serbatoi d’acqua.
  10. nei depositi di copertoni disporre a piramide i copertoni, dopo averli svuotati di eventuali raccolte d’acqua al loro interno, e stoccarli al coperto o in containers dotati di coperchio o, se all’aperto, proteggerli con teli impermeabili in modo tale da evitare raccolte d’acqua sui teli stessi;
  11. nei cantieri edili evitare raccolte di acqua in aree di scavo, bidoni e altri contenitori; qualora l’attività richieda la disponibilità di contenitori con acqua, questi debbono essere dotati di copertura ermetica, oppure debbono essere svuotati completamente con periodicità non superiore a 5 giorni;
  12. nei vivai, serre, depositi di piante e fiori, aziende agricole e aziende zootecniche poste nelle vicinanze dei centri abitati, eseguire l’annaffiatura in maniera da evitare ogni raccolta d’acqua;
  13. all’interno dei cimiteri, qualora non sia disponibile acqua trattata con prodotti larvicidi, i vasi portafiori devono essere riempiti con sabbia umida; in alternativa l’acqua del vaso deve essere trattata con prodotto larvicida ad ogni ricambio.

Qualora si riscontri all’interno di aree di proprietà una diffusa presenza dell’insetto, i proprietari o gli esercenti delle attività interessate dovranno provvedere immediatamente a propria cura all’effettuazione di interventi di disinfestazione mediante affidamento a ditte specializzate.

Si consiglia di verificare nel preventivo presentato dalla ditta che vi sia specificato il principio attivo e il nome commerciale del prodotto utilizzato oltre alle modalità di utilizzo. Si ricorda, inoltre, che tali trattamenti devono essere eseguiti la mattina presto o la sera in assenza di vento e pioggia.