La zanzara più grande del mondo viene dalla Florida - iZanz

Arriva l’estate e porta con se gioie e dolori come tutti gli anni. E si, perché se da una parte ci piace di più stare all’aria aperta, dall’altra c’è sempre il problema insetti. Principalmente quello zanzare.

Quindi chi ha la fortuna di avere un bel giardino deve scendere a compromessi con i tanto odiati insetti. Inizialmente in Italia avevamo un solo tipo di zanzara, pungeva solo di notte, mentre di giorno si poteva stare abbastanza tranquilli. Poi è arrivata la zanzara tigre che invece punge sempre. Adesso sembra ci sia il pericolo anche della zanzara gigante.

La zanzara più grande del mondo viene dalla Florida. Il suo nome scientifico è Psorophora ciliata. Sembrerebbe essere una specie piuttosto aggressiva, le sue dimensioni sono fino a 20 volte quelle di una normale zanzara tigre. Non c’è da stupirsi se i normali repellenti anti zanzare con questa specie non funzionano. Per nostra fortuna sembrerebbe ancora poco diffusa.

Per stare tranquilli si può ricorrere a dei metodi di disinfestazione, come ad esempio quelli offerti da Izanz, che sono molto efficaci e durano a lungo nel tempo eliminando sia le zanzare che le uova. Negli ultimi anni, forse per lo stress eccessivo o per l’inquinamento atmosferico, molte persone, soprattutto i bambini sono allergici alle punture di zanzara al punto da dover ricorrere agli antistaminici. Con una disinfestazione, o sistemi anti zanzare potete godervi il vostro giardino senza essere punti.

Tornando alla Psorophora ciliata si presume che sia la zanzara più grande del mondo, o almeno non è ancora stata trovata una specie più grande. Nelle regioni sud-est degli Stati Uniti dove questa zanzara è molto diffusa viene dialettalmente chiamata gallinipper. Capita spesso di sentire questo termine nei racconti popolari e in alcune canzoni riferendosi appunto a una zanzara molto grossa e dal morso abbastanza doloroso.

La Psorophora ciliata è tra le poche specie di zanzara, insieme alla toxorhynchites, ad essere una predatrice di larve di zanzare, arrivando a mangiare anche le sue.

Le zanzare adulte di Psorophora ciliata sono molto grandi, quelle che pungono sono le femmine e possono raggiungere un’apertura alare di quasi 7 centimetri.

Una caratteristica distintiva di queste zanzare è quella di avere una banda longitudinale sul torace formata da scaglie gialle che continua anche sul pungiglione e le zampe posteriori ricoperte di peli scuri. Quest’ultima caratteristica ha dato a questa zanzara il nome, non ufficiale, di zampe piumate.

La Psorophora ciliata depone le uova che si schiudono quando vengono sommerse dall’acqua. Se le condizioni climatiche sono favorevoli basteranno sei giorni per veder svolazzare le prime zanzare adulte.

Le uova possono restare inattive a lungo, anche per anni, in attesa di essere sommerse dall’acqua. Questo è il motivo principale che subito dopo alluvioni, inondazioni o grandi quantità di pioggia nelle zone dove vivono queste zanzare provocano un’invasione nel periodo successivo.

Nel 2012/2013 in seguito alla tempesta tropicale Debbie la zona sud-est degli Stati Uniti ha subito un’invasione di Psorophora ciliata dovuta appunto alle abbondanti precipitazioni. Eventi climatici di questo tipo potrebbero portare ancora alla stessa situazione con conseguente diffusione di questa zanzara.

La Psorophora ciliata predilige i mammiferi per i suoi pasti. In Florida hanno condotto uno studio nel quale è stato dimostrato che oltre il sessanta per cento dei pasti di questa zanzara avviene sui ruminanti, il restante quaranta per cento da animali come procioni, conigli e armadilli.

Fortunatamente raramente pungono l’uomo. La buona notizia sarebbe che la Psorophora ciliata non è portatrice di malattie particolari, quindi non costituisce un pericolo per la salute. La cattiva notizia è che se lo fanno possono pungere anche attraverso i vestiti e il loro pizzico lo si avverte molto bene dato che parrebbe essere piuttosto doloroso.

Il fatto che non siano molto diffuse e che non prediligono l’uomo per i loro pasti fa si che vengano poco considerate rispetto ad esempio alla zanzara tigre molto più diffusa e fastidiosa.

Quello che preoccupa maggiormente sta nel fatto che la Psorophora ciliata sarebbe completamente insensibile ai normali insetticidi a base di DETT. Le loro dimensioni davvero fuori dal comune, ricordiamoci che sono 20 volte più grandi di una zanzara tigre, le renderebbe completamente immuni alle quantità di principio attivo che normalmente viene impiegato.

Stesso discorso per quanto riguarda gli insetticidi e le disinfestazioni dove le dosi di principio attivo, utile per le normali zanzare, non sarebbe minimamente sufficiente neanche per infastidirle.

Per questi motivi se si ha un giardino, grande o piccolo che sia, una piscina o semplicemente si ha un locale con un’area all’aperto, il modo migliore per proteggersi da questi fastidiosissimi insetti è quello di ricorrere ad una disinfestazione. Un sistema anti zanzare, molto efficace è quello offerto da Izanz: permette di creare una barriera difensiva che tenga lontani gli insetti tra i quali le zanzare. Inoltre per tutti quei luoghi in cui appunto può esserci il pericolo delle zanzare migratrici, tra le quali anche la Psorophora ciliata, questi sistemi possono essere modificati per essere efficaci a 360°.

Molti pensano che i rimedi naturali siano sufficienti per eliminare il problema delle zanzare, ma non è così. Mettere delle piante il cui odore è sgradevole a questi insetti non può dare l’assoluta certezza di non essere punti. Infatti questi rimedi possono magari tenerle alla larga per un po’, ma se affamate non esiteranno a sfidare i rimedi naturali per procurarsi un pasto e deporre le uova. Per questo motivo è necessario rivolgersi a rimedi realmente efficaci e duraturi.

Specialmente chi possiede un bar o un ristorante ha la necessità di fornire ai clienti un posto esterno sicuro e a prova di zanzara. Se un cliente deve lottare tutta la cena con le zanzare difficilmente tornerà e inoltre non farà nemmeno una buona pubblicità.

Quindi meglio pensare per tempo a questo problema e non sottovalutarlo. Inoltre se il giardino funziona da schermo per le zanzare si possono tranquillamente tenere le finestre aperte senza problemi. Insomma la stagione è ormai imminente e tra tutte le specie di zanzare già presenti potrebbe arrivare anche la Psorophora ciliata la più grande del mondo, meglio non farsi trovare impreparati.