Disinfestazione zanzare italiani perseguitati dalle zanzare - iZanz

Disinfestazione zanzare è un problema diffuso in relazione alla preoccupazione prevalente per la crescente presenza di questi insetti.

Disinfestazione zanzare. Secondo due indagini di istituti interessati al problema, gli italiani si sentono perseguitati dalle zanzare per almeno sei mesi all’anno.Per una di queste ricerche il 68% si sente perseguitato da questi insetti, secondo un’altra addirittura l’82%.  Per quanto invece concerne la preoccupazione delle madri verso i figli piccoli a causa delle punture di zanzare le percentuali sono rispettivamente del 79% e del 64%. Sono risultati discordanti, ma ciò probabilmente consegue alla grandezza e al tipo di campione scelto, oltre che alla formulazione delle domande. Assillo zanzare e disinfestazione zanzare sono due argomenti con risposte molto soggettive e connesse alle situazioni  ambientali. Facciamo un esempio: una domanda come: “Lei è preoccupata perchè le zanzare possono pungere sua/o figlio/a?” avrà una risposta diversa da “Lei teme che le punture di zanzara possano infettare il sangue di sua/o figlia/o?” Questa domanda influenzerà la madre diversamente dalla prima suggerendo una maggiore preoccupazione.  Inioltre il grado di preoccupazione sarà influenzato in senso inverso al numero degli anni dei figli, un anno, due anni, tre, sei o più. Più piccolo è il bambino, più è desto nelle madri il senso di protezione e quindi la proccupazione per ciò che possa recar loro danno. E l’interesse a una disinfestazione zanzare. La costituzione del campione da intervistare deve tenere conto di questo.  Pur con queste giuste cautele non si può non prendere atto delle alte percentualli di persone che si sentono perseguitate dalla zanzare nella loro vita quotidiana e quindi sono ineteressate a una disinfestazione zanzare. Certamente in maggor misura la persecuzione,  l’ffettivo assillo, provengono dalla Aedes albopictus, la così detta zanzara tigre, ormai diffusa in tutte le zone d’Italia non montuose  e che è attiva di giorno, di sera, di notte, instancabilmente molto più persecutoria della vecchia, domestica culex pipiens. La Aedes albopictus al confronto di questa è molto più resistente ed adattabile, per cui progressivamente, come per esempio è avvenuto negli Stati Uniti, si sta sostituendo ad essa, riproducendosi ed espandendosi rapidamente nel giro di un tempo relativamente breve, essendo giunta in Italia da non più di una quindicina d’anni. La disinfestazione zanzare contro l’aedes albopictus non differisce qualitativamente da quella contro la Culex pipiens.