Zanzare antichi rimedi - iZanz

Quando Pietro Paolo da Sangallo pubblicò nel 1679 le sue ricerche sulla generazione delle zanzare, aggiunse alcune note sui modi antichi e a lui contemporanei di disinfestazione zanzare, che egli consigliava di non prendere sul serio, essendo piuttosto da riderci sopra. Elenchiamo qui di seguito questi - zanzare antichi rimedi -.

Plinio consiglia di ungersi ogni sera tutto quanto il corpo con olio di assenzio come protettivo antizanzara, in quanto alle zanzare, sembrava, non piaceva l’assenzio.

Emilio Macro preferiva invece bagnarsi nel vino in cui era stato bollito dell’assenzio perchè, oltre all’assenzio, alle zanzare non piace il vino.

Nella categoria zanzare antichi rimedi era considerato potente il cumino, purchè ben masticato e sciolto nella saliva, con cui bisognava impiastriccirsi la faccia, le braccia e altre parti del corpo. Volendo era possibile impiastricciare con questa rimasticatura diluita nel vino porte, finestre, o anche pareti della casa, facendo così la disinfestazione zanzare.

Secondo Galeno funzioneva contro le zanzare il decotto di frutti di tamarindo.

Consigliato nella categoria zanzare antichi rimedi era un decotto di ruta, nigella con aggiunta di ginepro e vitriolo (non sappiamo cosa si intendesse per vitriolo, se solfato di ferro o di rame, o addiritura acido solforico).

Alcuni consigliavano un guazzabuglio di olio, aceto, salvia e incenso come efficace eliminatore di zanzare.

Per alcuni erano da preferire le ghirlande di fiori, o meglio ancora una spugna imbevuta di aceto appesa nella stanza perchè attirava le zanzare uccidendole, Ma, osservava Pietro Paolo, le zanzare attirate trovavano prima l’uomo che la spugna (come i moderni attrattori per cattura).

Poi nella categoria zanzare antichi rimedi si poteva trovare il ricorso a un pelo di cavallo, ad affumicare la casa e alla fine alla magia supremo mezzo di disinfestazione zanzare.

Tutte sciocchezze, scriveva Pietro Paolo, l’unico rimedio sono le zanzariere attorno al letto. Tra zanzare antichi rimedi era quello che almeno consentiva di per riuscire a dormire. Il problema oggi non è molto diverso, solo che abbiamo possibilità di affrontarlo mediante le nostre attuali conoscenze scientifiche: entomologiche, chimiche, elettromeccaniche. della fisica dei fluidi. Disinfestazione zanzare oggi è il risultato delle nostre conoscenze in questi campi della scienza e della tecnologia, Gli impianti fissi antizanzare iZanz ne sono un esempio di assoluta efficacia.