Debellare le zanzare con centraline automatiche e prodotti naturali

In primavera e in estate uno dei problemi più gravi che ci affligge, insidiando il piacere della bella stagione sono le zanzare. Le zanzare insettacci che hanno l’antipatica abitudine di posarsi sulla nostra pelle, emettendo una secrezione pruriginosa estremamente fastidiosa, per poi succhiarci il sangue come se fossero dei piccoli vampiri. Purtroppo le zanzare non hanno bisogno di tante presentazioni: infestano le nostre case, specie nei luoghi più umidi e ombrosi, e rendono praticamente impossibile godersi una serata all’aria aperta, sul terrazzo, in veranda o in giardino.

Il problema si amplifica quando si parla di grandi spazi, di esercizi commerciali come hotel o ristoranti che dispongono di uno spazio aperto e devono proteggere i propri clienti dall’assalto elle zanzare. I rimedi possibili sono diversi e ognuno di noi li ha provati più o meno tutti. Ci sono soluzioni da spalmare sulla pelle. Ci sono gli zampironi e la citronella, ci sono spray e tavolette a combustione che promettono la difesa dell’ambiente in cui vengono usati. Ma, ahimè, molto spesso è tutto inutile. Bisogna infine ricordare una cosa importante: le zanzare non sono solo fastidiose, ma possono essere anche pericolose perché portatrici di malattie veicolate dalla saliva che inoculano nei nostri vasi sanguigni per fluidificare il sangue e succhiarlo meglio.

Infografica zanzara tigre

Un esempio di infografica disposta da un Comune per la lotta contro le zanzare

Quindi, trovare un rimedio efficace contro i fastidiosi insetti volanti non è solo necessario per godere di un’estate tranquilla e serena, ma anche per tutelare la salute nostra e della nostra famiglia. E, in effetti, un rimedio che garantisce la massima efficacia e non comporta alcun disagio per chi lo adotta, esiste. Si chiama iZanz e si basa su conoscenze della biologia degli insetti.

iZanz centralina 12

Esistono in natura delle piante che ci aiutano a difenderci dalle zanzare. L’estratto dei fiori di alcune di esse, il piretro, è un insetticida naturale. Le elimina rendendo loro impossibile volare o nutrirsi del nostro sangue. Il sistema con il quale viene diffuso il piretro è molto semplice, ma permette di ottenere il massimo risultato senza alcun disagio. Non c’è infatti bisogno di spalmarsi nulla addosso, né di accendere spirali o emanatori elettrici che emettono nell’ambiente allettrina e altri insetticidi sintetici nei metri quadrati in cui sono efficaci, che gli umani assorbono respirandoli.

Il sistema iZanz che è stato messo a punto per l’impiego del piretro consiste in una copertura perimetrale. Le zanzare, infatti, hanno un comportamento di volo tale da non superare mai i tre, quattro metri di altezza da terra, per esplorare la zona in cui si trovano. Per intercettarle vengono piazzati degli ugelli che nebulizzano il piretro per appena un minuto due volte al giorno. Il piretro, infatti, non esaurisce la sua efficacia nel momento in cui viene nebulizzato: persiste nell’ambiente, persiste per 8/10 ore non apportando alcun danno a uomini o animali, e nemmeno ad altri insetti “buoni” come le api. Solo le zanzare vengono colpite, e quindi tenute lontane dal perimetro formato dagli ugelli nebulizzatori.

iZanz

Tali ugelli sono controllati da una centralina che ha il compito di regolare gli orari di emissione. Inoltre, gli ugelli vengono posizionati in zone che potremmo definire strategiche. Come abbiamo detto, le zanzare amano i luoghi umidi e ombrosi. Sono questi i posti in cui vengono posizionati i nebulizzatori, in modo tale che i fastidiosi insetti non abbiano scampo. Una sola nebulizzazione di piretro è in grado di coprire un’area piuttosto vasta. Con un impianto munito di dieci ugelli si possono coprire 100 metri quadri di giardino, quindici ugelli difendono circa 200mq, il numero degli ugelli cresce in modo non direttamente proporzionale all’area da proteggere.

Zanzara

Il sistema ideato da iZanz non ha limiti di durata, con una regolare manutenzione a fine stagione può durare per esempio vent’anni. La spesa iniziale di installazione si divide quindi negli anni e quindi con un risultato economico positivo se ne ottiene uno incomparabilmente migliore nella difesa dalle zanzare rispetto ai consueti metodi. Il consumo di insetticida per ogni ugello e per ogni nebulizzazione di un minuto è di 0,5 millilitri: un circuito di quindici ugelli consuma 15 millilitri di insetticida al giorno, un litro ogni 2 mesi.

È un sistema consigliabile per chi deve difendere dalle zanzare spazi all’aperto, il proprio giardino privato, oppure nel campo della ristorazione proteggere i clienti di un ristorante dalla aggressione delle zanzare, utile per alberghi, camping, agriturismo.

È un brevetto e una produzione italiani.