I migliori rimedi per allontanare le zanzare dal giardino

Che siano naturali o chimici, i rimedi per allontanare le zanzare dal nostro giardino sono molteplici, scopriamoli insieme! Prima di tutto è importante sottolineare quanto sia importante avere cura regolare delle nostre aree verdi, eseguendo regolarmente opere di […]

Che siano naturali o chimici, i rimedi per allontanare le zanzare dal nostro giardino sono molteplici, scopriamoli insieme!

Prima di tutto è importante sottolineare quanto sia importante avere cura regolare delle nostre aree verdi, eseguendo regolarmente opere di manutenzione, come il taglio dell’erba, per far si che non diventi troppo alta e quindi terreno fertile per la nidificazione di zanzare.

Questi fastidiosi inquilini, infatti, prediligono zone umide ed in ombra per prolificare, rendendo l’erba alta uno degli habitat prescelti per la loro diffusione. L’erba alta, inoltre, è particolarmente pericolosa se nella nostra famiglia ci sono bambini o animali domestici, bersagli particolarmente amati da questi insetti, per via della loro vulnerabilità.

La pulizia, inoltre, non termina qui!

Soprattutto se disponiamo di un balcone, è necessario limitare il più possibile la presenza di vasi e sottovasi in cui l’acqua sia piovana, sia necessaria alla vita della pianta, possa ristagnare, creando un microclima perfetto per il deposito delle larve, vera causa di invasioni di zanzare.

Le larve, infatti, si sviluppano in circa una decina di giorni, vivendo in acque ferme e respirando l’ossigeno superficiale, che permette la trasformazione in pupe a cui poi seguirà lo stadio adulto, trasformandosi nelle zanzare adulte che tanto ci infastidiscono.

Già queste prime contromisure permettono un lieve miglioramento, anche se per una disinfestazione più profonda è opportuno capire quali siano i rimedi migliori da adottare, scegliendo repellenti o sistemi di disinfestazione adatti alle nostre necessità.

È possibile eliminare definitivamente le zanzare?

Questa è, alla fine, la domanda che interessa tutti i proprietari di verde domestico, che non vedono l’ora di potersi godere il proprio spazio aperto insieme a famigliari ed amici. C’è da dire che è molto difficile riuscire ad azzerare completamente la presenza di zanzare, questo perché gli esemplari adulti sono in grado di volare diverse centinaia di metri dal luogo primario di deposizione delle uova, trasformando acquitrini e zone abbandonate anche distanti in linea d’aria dalla nostra proprietà in vere e proprie bombe di larve pronte a scoppiare.

Ciò che possiamo fare, però, è limitare enormemente il livello di infestazione, adottando misure di prevenzione già al comparire dei primi caldi, che sono appunto il periodo più delicato per evitare una futura infestazione.

Quali contromisure adottare?

Oltre a quanto detto, molte persone tendono a ricorrere a repellenti chimici, siano essi candele, zampironi o spray repellenti, il problema però, in questi casi, risulta molteplice! Infatti oltre ad una durata limitata nel  tempo, e quindi dover applicare il prodotto più volte, creano un notevole danno ambientale, aumentando la presenza di sostanze chimiche nell’aria che respiriamo, danneggiando talvolta il sistema respiratorio o portando a reazioni allergiche, in caso di repellenti cutanei.

Un’ottima alternativa in questo caso è optare per piante naturalmente repellenti da inserire nel nostro verde domestico, creando una prima barriera naturale all’invasione estiva di zanzare.

Quali piante scegliere?

La calendula è una pianta che naturalmente produce piretro, sostanza spesso utilizzata nei repellenti e scelta nei sistemi a nebulizzazione, proprio perché non dannosa per l’uomo. Inoltre è molto gradevole alla vista ed all’olfatto, costituendo un vero e proprio insetticida di design naturale, ottimo per difendere appartamenti e zone particolarmente ostiche della casa. Inserendo la calendula tra le piante del tuo terrazzo potrai ottenere un efficace effetto repellente, senza mettere a rischio la salute dell’aria (anzi!).

Creare una barriera di piante repellenti è un buon metodo per contrastare l’invasione di zanzare estiva, ma la calendula non è la sola alleata in questa battaglia, infatti, un’altra pianta molto efficace, i cui estratti vengono inseriti in molti repellenti è la citronella! Il plus della citronella è un altro, la sua azione repellente non colpisce solamente le zanzare ma è efficace contro tutti i tipi di insetto domestico che possono attaccare il nostro ambiente, come ragni e mosche. Già abbinando calendula e citronella si ottiene un ottimo effetto di repellenza naturale, ottima base di partenza per una controffensiva nel periodo estivo.
Giocare con le piante repellenti poi permette di includere in giardino piante non solo belle alla vista ma soprattutto utili, oltre alla citronella e la calendula, possiamo scegliere di piantare anche l’elicriso! Perfetta per ambienti caldi è una pianta molto resistente e dall’alto potete repellente, le parti vegetali, infatti, sprigionano un odore molto forte che respinge le zanzare.

Per i balconi, invece, donare vivacità all’ambiente è facile, basta ricorrere ai gerani, piano molto resistente e repellente, che allontanerà immediatamente orde di zanzare che non aspettano altro se non banchettare con il vostro sangue.

Quando è meglio optare per un sistema a nebulizzazione?

Se il nostro verde domestico è di ampie dimensioni, oppure ci troviamo in presenza di giardini condominiali, è molto difficile adottare metodi naturali, o per lo meno è molto difficile che questi siano sufficientemente in grado di contrastare le zanzare, in questi casi è opportuno rivolgersi ad esperti del settore che abilmente sapranno rispondere alle vostre esigenze.

Il sistema a nebulizzazione si rivela spesso essere la scelta più corretta, infatti, grazie alla centralizzazione elettronica, gli ugelli opportunamente disseminati per l’area da ricoprire, spruzzeranno una dose controllata di repellente, negli orari in cui le zanzare tendono a volare più basso. Il ché ha un duplice vantaggio, da un lato, infatti, esime i proprietari da un controllo ossessivo del proprio giardino, dall’altro, è un sistema scientifico in grado di garantire una certa efficacia, soprattutto in giardini di medie o grandi dimensioni, in cui il pericolo di nidificazione aumenta. Il sistema antizanzare a nebulizzazione, inoltre, riduce al minimo il tasso di nidificazione, agendo sulla neutralizzazione delle larve ed impedendo la riproduzione di grosse colonie di insetti, mettendo al sicuro la maggior parte del vostro giardino.

Per ottenere un effetto ottimale si consiglia quindi di abbinare la scelta di piante repellenti, soprattutto in ambiente domestico, e di adottare soluzioni sistematiche per i giardini, così da garantire un doppio effetto protettivo, e finalmente, potersi godere il proprio giardino in santa pace!

Ma la protezione non finisce qui! infatti, utilizzando questo sistema, anche le notti estive diventeranno un momento di sereno riposo, in cui l’unico nemico da combattere sarà il caldo!