News disinfestazione zanzare in giardino

Cosa è il piretro e quali sono le tecniche naturali per debellare le infestazioni di zanzare.

Si sa, un piacevole barbecue o un momento di riposo in giardino possono facilmente trasformarsi in un momento frustrante a causa della fastidiosa presenza di insetti come le zanzare. Riuscire a disinfestare da questi animali gli spazi verdi che circondano le nostre case non è sempre facile: i rimedi spesso sono estremamente costosi e non particolarmente efficaci poiché riescono a bonificare il giardino solo per un periodo di tempo circoscritto e limitato. Tuttavia alcuni sistemi brevettati e sempre più usati hanno dimostrato di essere particolarmente validi nella lotta per debellare gli insetti. Tra questi senz’altro merita una menzione la disinfestazione perimetrale: si tratta dell’unico metodo da me provato che è riuscito a rendere di nuovo piacevole trascorrere del tempo all’aria aperta. Non devo più ricoprirmi di repellenti o affidarmi ad altri sistemi poco efficaci.


Continue Reading

Zanzare in giardino e febbre dengue

Essere assaliti dalle zanzare in giardino non vuol dire essere contagiati dalla febbre Dengue. La probabilità è bassa. La febbre dengue, che è diffusa in tutte le zone tropicali e sub-tropicali, sta diffondendosi lentamente e in aree circoscritte anche nelle zone temperate in conseguenza dei flussi intercontinentali di persone che si spostano per motivi diversi e che veicolano, essendone portatori, uno dei quattro virus (recentemente pare che ne sia stato scoperto un quinto) che causano la febbre, detta anche spaccaossa a causa dei forti dolori ossei che provoca. L’infezione avviene mediante la puntura di una zanzara quando punge un essere umano, per esempio appunto esposto alle zanzare in giardino, successivamente ad avere  succhiato il sangue di un individuo portatore di uno dei quattro virus. Infatti la zanzara diviene a sua volta portatrice del virus e questa è l’unica modalità di contagio, poichè esso non avviene direttamente da uomo a uomo.

Le zanzare che possono veicolare i virus della febbre dengue sono in Italia due: la Aedes aegypti, che è poco diffusa, e la Aedes albopictus, che invece, importata negli anni novanta, è ormai diffusa in quasi tutte le aree dove trovano habitat favorevole questi insetti, anzi stanno superando come numero, e sicuramente come aggressività, le  nostrane classiche Culex pipiens, per le loro straordinarie capacità adattive. Questa sua diffusione, resistenza e flessibilità adattive e aggressività, le rende veicolo possibile di trasmissione della febbre dengue. Dovunque vi siano zanzare in giardino, o qualsiasi area verde, la presenza della zanzar tigre è maggioritaria.

La febbre dengue si manifesta dopo 5/6 giorni dalla inoculazione del virus. I sintomi sono febbre elevata, mal di testa, dolori oculari,l muscolari e articolari, nausea vomito, irritazioni cutanee. Nei bambini la malattia può essere oligosintomatica e passare per una banale influenza, fuori stagione però. Non esiste una terapia specifica, farmaci antifebbrili possono essere utili oltre a una abbondante assunzione di acqua per contrastare la disidratazione.dovuta all’eccesso di sudorazione.La guarigione avviene in un paio di settimane, lasciando un notevole stato di debolezza. In qualche caso si può verificare una febbre emorragica grave con possibilità di esito mortale. Chi ha già avuto la dengue è fornito di anticorpi solo per il virus chel’ha causata, non contro gli altri tre virus.

La miglior difesa è la prevenzione mettendo in atto i sistemi antizanzara più efficaci, per esempio difendendosi dalle zanzare in giardino con i sistemi a basso utilizzo di insetticida, preferibilmente naturale.

 

 


Continue Reading

Eliminazione delle zanzare in giardino

La eliminazione delle zanzare per potere stare all’aria aperta senza dovere fuggire e rinchiudersi incasa, è diventata una esigenza impellente in molte aree d’Italia. La popolazione delle zanzare è indubbiamente cresciuta. L’esperienza diffusa e gli indicatori (dispositivi di cattura che rivelano il numero di presenze di questi insetti in un tempo dato) mostrano una diffusione e una densità molto più alta rispetto allo scorso 2014.

La eliminazione delle zanzare deve quindi fare i conti con questa crescita e per farlo occorre conoscerne i motivi. Le cause delle  fluttuazioni della popolazione degli insetti spesso sfuggono, In questo caso però una spiegazione c’è. La prima causa è la presenza ormai stanziale della zanzara tigre, la Aedes albopictus, che, immigrata dall’Asia, sta occupando aree sempre più vaste delle pianure e anche delle zone collinari, a causa della incredibile capacità di adattarsi ad ambienti diversi, dimostrata per esempio dalla resisitenza delle sue uova e delle sue larve in ambientazioni ostili, come scarsa umidità, acque non pulite, La zanzara tigre può deporre uova capaci di sopravvivere in condizioni avverse dove non può deporle la zanzara, diciamo classicamente nostrana (ai tempi di Dante le zanzare erano molto probabilmente sopratutto culex pipiens, a giudicare da quanto eglli ne dice, e così era nel XVII° secolo). Con la crescita tendenziale della temperatura degli ultimi anni, e questa è la secinda causa, l’ambiente è divenuto più favorevole alla zanzara tigre di quanto non lo sia ad altre specie di zanzare. La eliminazione delle zanzare, in questo caso, deve fare i conti con la sua flessibilità adattativa che la rende meno vulnerabile ai consueti mezzi di disnfestazione,   Per esempio, i preparati antilarvali da porre nei sottovasi, o i pesci che si nutrono di larve di zanzara da mettere nelle vasche dei giardini (mai in acque comunicanti con acque libere!) sono inutilizzabili contro le larve nate da uova deposte in luoghi umidi in attesa della pioggia e dell’innalzamento del livello dell’acqua  nei bacini o del formarsi semplicemente di pozze d’acqua casuali. Sono mezzi utili, ma inadeguati ormai per la eliminazione delle zanzare in un ambiente circoscritto come il giardino di casa.

La eliminazione delle zanzare, in particolare delle zanzare tigre, ma anche di altre specie come la Aedes aegypti o l’Ochlerotatus caspius, richiede dunque nuovi mezzi per potervi fare fronte: una difesa contro le zanzare adulte che sia efficace e con molto basso impatto ambientale. Questo è possibile con una niuova tecnologia.


Continue Reading

disinfestazione zanzare in giardino

La disinfestazione zanzare in giardino ha compiuto un deciso progresso tecnico nella difesa delle aree verdi attorno alle case, l’idea di creare una barriera difensiva attorno al giardino, alla piscina, alle zone aperte da vivere vicino alla casa è stata vincente.

PER AVERE SUBITO UNA IDEA DI COME FUNZIONA CLICCA IN ALTO SUL TASTO  – IZANZ –

I sistemi correnti di disinfestazione zanzare intervengono quando questi insetti si sono già insediati nel giardino, nel prato, nelle siepi attorno,  Sono interventi per sopprimere le zanzare con massicce dosi di insetticida, destinate a durare al massimo un paio di settimane, Oppure si tratta insetticidi a combustione immessi nell’ambiente al momento della necessità poco efficaci e anch’essi con cospicuo impatto ambientale nell’area interessata. O anche simulatori di emissioni umane allo scopo di catturare gli insetti e che operano come attrattori di zanzare.

I sistemi fissi di disinfestazione zanzare iZanz sono invece sistemi IN-OUT: ciò significa che le zanzare presenti nelle aree verdi confinanti, nei giardini vicini non possono entrare nella zona protetta. Le zanzare di qualsiasi tipo vengono eliminate o rspinte, non possono superare la barriera di disnfestazione zanzare di Izanz. Questa è costituita da una linea collocata al perimetro della zona da proteggere: un tubo sottile lungo il quale vengono collocati ugelli nebulizzatori distanziati tra loro di 4,5 metri. Ogni ugello nebulizza 0,4 millilitri di piretro per un miuto, due volte al giorno,  Come funziona?

Il sistema IN-OUT di iZanz è un sistema di disinfestazione zanzare che ottiene molto con molto poco. Sfrutta le caratteristiche biologico-comportamentali delle zanzare e utilizza una minima quantità di piretro naturale per un minuto al mattino e per un minuto la sera,  soltanto. Un impianto iZanz medio consuma solo 16 millilitri di piretro al giorno. Però con continuità. Invece di impiegare dosi massicce di insetticida gli impianti iZanz impiegano pocchissimo insetticida naturale, due volte al giorno per un minuto costantemente. Perchè si consiglia l’impiego di piretro naturale? Il piretro è estratto da un fiore della famiglia delle Asteracee, è molto efficace contro le zanzare ed ha la cartteristica di degradarsi alla luce solare e all’aria in poco tempo, all’incirca in dieci ore, non lasciando nell’ambienta residualità. Ma quando l’efficacia del piretro è finita entra in funzione per un minuto la successiva nebulizzazione che ricrea la barriera antizanzare. Per una efficaca disinfestazione zanzare basta una soluzione a bassa percentuale di piretro  (1%), nebulizzata due volte al giorno da un impianto iZanz. iZanz è un impianto destinato a durare molti anni.

Disinfestazione zanzare in giardino


Continue Reading

Disinfestazione zanzare nel giardino

Disinfestazione zanzare nel giardino è realmente possibile ed efficace con l’impiego delle nostre conoscenze sulle zanzare e la loro biologia.

PER SAPERNE DI PIU’ SUBITO CLICCA IN ALTO SUL TASTO  – IZANZ – 

Per ottenere una completa disinfestazione zanzare nel giardino  bisogna conoscere le “abitudini” delle zanzare per poter bloccare la loro attività, in modo che il loro comportamento biologico divienga impossibile. Per adesso non hanno applicazione pratica gli interessanti risultati dell’ingegneria genetica che rendono i maschi sterili, o le femmine incapaci di volare,

La disinfestazione  zanzare nel giardino fa uso delle ormai continue ricerche scientifiche data la pericolosità di questi insetti, trasmettitori di malattie come malaria, dengue, West Nile Fever,  ed essendo responsabili della inoculazioe delle larve che provocano la leishmaniosi e la filariosi nei cani. Disinfestazione zanzare nel giardino è quindi una esigenza di difesa preventiva anche contro l’ormai assillante assalto da parte della zanzara tigre, l’Aedes albopictus, che ormai sta diventando comune in tutte le zone pianeggianti o collinari d’Italia, e degli altri tipi di zanzare. Reazioni allergiche alle punture di questi insetti stanno diventando sempre più numerose così da rendere veramente utile, o anche necessaria, una efficace disinfestazione zanzare nel giardino.

Il più avanzato efficace sistema di protezione dei giardini e delle abitazioni attinenti è quello, recente come ideazione, di circoscrivere l’area verde che si vuole proteggere con un circuito di ugelli nebulizzatori distanti circa quattro metri e mezzo l’uno dall’altro e collegati da un sottile tubo di 1/4 di pollice. Il circuito è alimentato da una pompa che spinge una soluzione di acqua e insetticida a bassa percentuale (1%) per due soli minuti al giorno, uno la mattina e uno la sera. Questa  disinfestazione zanzare in giardino è sufficiente a rendere il giardino sempre libero  da zanzare. L’impiego di piretro naturale che non è residuale nell’ambiente rende questo sistema unico nella efficacia e nel rispetto ambientale.

Il segreto è pochissimo insetticida, ma costantemente due volte al giorno, senza residuo nell’ambiente.


Continue Reading

Disinfestazione zanzare con M.G.

Disinfestazione zanzare con M.G cioè con modificazioni genetiche, Presso l’Università di California Irvine lo scienziato Anthony James ha sperimentato un nuovo contributo alla disinfestazione zanzare M.G. Ha conseguito una fondamentale modificazione nei geni delle zanzare femmina di Aedes aegypti che afferisce i muscoli delle loro ali  così che non sono capaci di volare.

Poichè le zanzare si sviluppano in quattro fasi, uovo. larva, pupa e individuo adulto già formato all’uscire dall’involucro della pupa, se i muscoli della zanzara femmina sono inadatti al volo fino dall’inizio delle sua fase adulta essa non può volare e muore in prossimità del luogo della schiusa.I maschi invece sono capaci di volare e si accoppiano regolarmente con le zanzare fammina che incontrano ma trasmettono alle uova fecondate il mutamento genetico alle femmine nasciture. Questo produce una inevitabile curva discendente nelle grandezze della popolazione delle zanzare. Questo apre prospettive per disinfestazione zanzare con M.G.

Gli  esperimenti sono stati condotti in Messico in apposite gabbie: il numero delle zanzare si è ridotto fino alla estinzione. Per tredici settimane gli sperimentatori hanno lasciato che le zanzare si riproducessero poi hanno introdotto  i maschi portatori del gene modificato. Con andamenti diversi, evidentemente conness alla numerositò dei maschi normali presenti in ognuna delle tre gabbie sperimentali, la popolazione delle zanzare si è estinta in 11,15,20 settimane.Il rislutato è promettente per la disinfestazione zanzare con m:G. Occorre però tenereconto della numerosità delle zanzare presenti in un ambiente naturale, come sempre in questi interessantissimi esperimenti, per cui, per quanto sia grande il numero degli esemplari geneticament modificati che viene immesso, è sempre piccolo per produrre apprezzabili effetti, salvo in ambienti spazialmente ridotti, come una piccola isola.

Un’altra ricerca sempre della Università di California Irvine, congiuntamente con l’Istituto Pasteur, sompre avente per oggetto disinfestazione zanzare con M.G., ha sviluppato una zanzara geneticamente modificata che è resistente al plasmodio della malaria. Il rilultato è di straordinaria importanza. Partendo dallo studio di topi che sviluppano anticorpi tali da sopprimere il plasmodium falciparun, l’agente più temibile della malaria, sono riusciti a produrre zanzare del ceppo Aedes aegypti, principale portatore del parassita, capaca di non esserne infettato distruggendo il plasmodio prima che esso possa compiere il ciclo nell’organismo della zanzara arrivando alle sue ghiandole salivari. Questo risultato apre grandi prospettive per disinfestazione zanzare con M.G..

 


Continue Reading

Il piretro insetticida ecofriendly rimedi anti zanzare naturali

Il piretro insetticida ecofriendly rimedi anti zanzare naturali. Il piretro è un insetticida derivato per essiccazione dal Chrisanthemum cinerarifolium, fiore di cui il Kenia è il massimo produttore mondiale. La sua molecola è così complessa che le zanzare non riescono a sviluppare una resitenza alla sua azione tale da essere presa in considerazione. Non solo ma è immediatamente efficace nei confronti degli insetti, in gergo si dice che ha considerevole potere abbattente. Blocca il sistema nervoso delle zanzare, agendo per contatto e producecendo immediatamente una intensa alterazione della conduzione  nervosa, con la conseguenza di un disordine comportamentale che si manifesta, prima della eliminazione del’insetto, con incapacità di individuare la vittima.   Per evidenziare questo effetto jamming è stato fatto un esperimento; in una gabbia piena di esemplari di zanzara femmina (solo le femmine pungono) alcuni volontari hanno introdotto gli avambracci:  con una esposizione di un minuto sono stati punti dalle zanzare trra le 20 e 50 volte. Successivamente è stato immessa nella gabbia una bassa quantità di piretro: dopo cinque minuti è stato ripetuto l’esperimento: ma non è stata registrata nessuna puntura, ciò nonostante che le zanzare ancora volassaro, sia pure in modo scoordinato. Ciò a causa del disordine funzionale provocato nel sistema nervoso delle zanzare.

La molecola del piretro è degradabile alla luce solare e all’aria. Di conseguenza non persiste nell’ambiente. Le autorità del governo degli Stati Uniti hanno considerato il piretro  non tossico, ovviamente nelle dosi prescritte, al punto da autorizzarne l’impiego come insetticida per proteggere dai parassiti alimenti come i pomodori.La ricerca scientifica non ha svilupato insetticidi con le stesse caratteritiche del pirtero insieme di efficacia immediata e di biodegradabilità. Insomma il piretro è un rimedio naturale ed un efficace insetticida.

 Il piretro insetticida ecofriendly rimedi anti zanzare naturali

Il piretro insetticida ecofriendly rimedi anti zanzare naturali


Continue Reading

Santa Rosa Vergine e le zanzare

Santa Rosa Vergine e le zanzare. Disinfestazione zanzare miracolosa- E’ veramente miracoloso ciò che ci racconta di Santa Rosa Vergine del Perù  Monsignor  Pompeo Sarnelli nelle sue “Lettere ecclesiastiche”, pubblicate a Venezia nek 1716. “Essendosi lei ritirata in un eremitaggio  in luogo acquidoso e ingombrato dagli alberi, che bollicava di una fastidiosa marmagliuola di zanzare, disse loro di non molestarla con le punture e i ronzii mentre meditava, essendo poi libere di fare quello che volevano, Altro che disinfestazione zanzare! Avvenne il prodigio, dice Monsignor Sarnelli, anche perchè “non ve n’ha più indocili, insolenti, implacabil bestiole” delle zanzare e prosegue con una pregnante descrizione di “questi quasi esseri, piccoli ma strepitosi, che assordano, corpicciuoli senza corpo, avidi di sangue umano”. Certamente mentre scriveva il Monsignore  era assediato dalle zanzare perchè si dimentica di Santa Rosa e, magari avesse potuto fare una disinfestazione zanzare!, non poteva che sfogarsi contro quegli insettacci che “con odiosissima vispezza bisbigliano, all’improvviso sbattono le ali, danno nelle trombe, vi caricano addosso, velocissime vi tribolano, fuggono, proditorie nei morsi; fingono di andare per dove non vanno, insidiano, più occhiute nel buio, più stridule nel silenzio, folletti dell’aria, noia per chi dorme, spie del dispetto, tentazioni di impazienza a chi prega”.

Conclude Monsignor Sarnelli la risentita descrizione delle zanzare dicendo che dunque era stato un vero miracolo quello di Santa Rosa per avere addomesticato le zanzare che sono “bestiole così fastidiose, discole e sanguinarie” con una disinfestazione zanzare basata sulla persuasione. Ma con una perplessità: è più virtuoso ammansire le zanzare o sopportarle con pazienza? Senza possibilità di disinfestazione zanzare: a quei tempi questi insetti, creature peraltro di Dio, misterioso nel suo volere e nei suoi disegni, era possibile sopprimerli soltanto acchiappandoli al volo (riuscendoci), schiacciandoli sul muro, spiaccicandoseli sulla fronte, oppure appunto era inevitabile sopportarli con santa rassegnazione, sperando che quel tormento servisse a scontare qualche peccato più o meno veniale, a aprire la strada se non del Paradiso almeno a evitare quella dell’Inferno facendo una sosta in Purgatorio.


Continue Reading

Disinfestazione zanzare Bibbia

Disinfestazione zanzare Bibbia. Questione di biblica antichità. Veramente le zanzare sono state sempore una piaga per l’umanità, molto pià di quanto si credesse nell’antichità. Che fossero però un assillo di difficile sopportazione è sicuro. Non per caso la Bibbia nell’Esodo (8,3)  narra della terza piaga inviata dal Signore sull’Egitto perchè il Faraone non voleva liberare dalla schiavitù il popolo di Israele. Questa terza piaga furono le zanzare. Il Signore disse a Mosé: “Comanda ad Aronne: stendi il tuo bastone, percuoti la polvere della terra, essa si muterà in zanzare in tutto il paese d’Egitto”. Così fecero: Aronne stese la mano con il suo bastone, colpì la polvere della terra e tutta la polvere del paese si era mutata in zanzare in tutto l’Egitto …e le zanzare infierivano sugli uomini e sulle bestie. Altri che disinfestazione zanzare!

L’invasione delle zanzare era dunque veramente considerata una piaga, una condanna. Anche senza arrivare alle dimensioni narrate dalla Bibbia, che però non sono lontane da realtà come quella delle cosiddette zanzare migratrici. Per esempio le Coquillettidia richiardi, che da un habitat riproduttivo come risaie o aree lacustri di bassa profondità e con vegetazioni a sottili canneti si muovono a sciami per andare a fare il pasto di sangue anche volando per chilometri e poi scendendo rapidamente verso il basso e invadendo la zona scelta in base a non ben conosciuti segnali con migliaia di esemplari che assalgono le persone presenti costringendole a rifugiarsi al chiuso. Esse pongono un non semplice problema di disinfestazione zanzare.

Erano forse zanzare come queste cui il testo biblico allude? Si può ragionevolmente desumere che le zanzare, anche in condizioni normali, fossero considerate una persecuzione per gli umani, cosa molto spiegabile in un ambiente come l’Egitto dove periodicamente il Nilo esondando nella pianura rendeva fertili i campi, ma anche creava un ambiente caldo umido con ampie distese di acque ferme perfetto per la riproduzione di milioni di zanzare.  Moltiplicarle era moltiplicare un tormento reale. Disinfestazione zanzare era allora una impossibilità. Fuga o rassegnazione. Disinfestazione zanzare era a quei tempi una mera fantasia.


Continue Reading

Disinfestazione zanzare italiani perseguitati dalle zanzare

 

Disinfestazione zanzare italiani perseguitati. Disinfestazione zanzare è un problema diffuso in relazione alla preoccupazione prevalente per la crescente presenza di questi insetti.

Disinfestazione zanzare. Secondo due indagini di istituti interessati al problema, gli italiani si sentono perseguitati dalle zanzare per almeno sei mesi all’anno.Per una di queste ricerche il 68% si sente perseguitato da questi insetti, secondo un’altra addirittura l’82%.  Per quanto invece concerne la preoccupazione delle madri verso i figli piccoli a causa delle punture di zanzare le percentuali sono rispettivamente del 79% e del 64%. Sono risultati discordanti, ma ciò probabilmente consegue alla grandezza e al tipo di campione scelto, oltre che alla formulazione delle domande. Assillo zanzare e disinfestazione zanzare sono due argomenti con risposte molto soggettive e connesse alle situazioni  ambientali. Facciamo un esempio: una domanda come: “Lei è preoccupata perchè le zanzare possono pungere sua/o figlio/a?” avrà una risposta diversa da “Lei teme che le punture di zanzara possano infettare il sangue di sua/o figlia/o?” Questa domanda influenzerà la madre diversamente dalla prima suggerendo una maggiore preoccupazione.  Inioltre il grado di preoccupazione sarà influenzato in senso inverso al numero degli anni dei figli, un anno, due anni, tre, sei o più. Più piccolo è il bambino, più è desto nelle madri il senso di protezione e quindi la proccupazione per ciò che possa recar loro danno. E l’interesse a una disinfestazione zanzare. La costituzione del campione da intervistare deve tenere conto di questo.  Pur con queste giuste cautele non si può non prendere atto delle alte percentualli di persone che si sentono perseguitate dalla zanzare nella loro vita quotidiana e quindi sono ineteressate a una disinfestazione zanzare. Certamente in maggor misura la persecuzione,  l’ffettivo assillo, provengono dalla Aedes albopictus, la così detta zanzara tigre, ormai diffusa in tutte le zone d’Italia non montuose  e che è attiva di giorno, di sera, di notte, instancabilmente molto più persecutoria della vecchia, domestica culex pipiens. La Aedes albopictus al confronto di questa è molto più resistente ed adattabile, per cui progressivamente, come per esempio è avvenuto negli Stati Uniti, si sta sostituendo ad essa, riproducendosi ed espandendosi rapidamente nel giro di un tempo relativamente breve, essendo giunta in Italia da non più di una quindicina d’anni. La disinfestazione zanzare contro l’aedes albopictus non differisce qualitativamente da quella contro la Culex pipiens.


Continue Reading