A cosa servono le zanzare in natura?

La natura ha sicuramente un suo equilibrio, e nulla di quello che viene da lei creato è davvero casuale. Tuttavia, se esistono cose bellissime, se ne possono presentare anche di particolarmente fastidiose, come le zanzare, che fanno […]

La natura ha sicuramente un suo equilibrio, e nulla di quello che viene da lei creato è davvero casuale. Tuttavia, se esistono cose bellissime, se ne possono presentare anche di particolarmente fastidiose, come le zanzare, che fanno davvero porre la domanda in merito alla loro funzione nell’ecosistema.
Scoprire qualcosa in più su questi insetti, anche nel momento in cui abbiate scelto di effettuare una disinfestazione dalle zanzare, vi darà la possibilità anche di non odiare in modo così viscerale queste piccole creature.

La differenza tra le zanzare in natura

Le zanzare in natura hanno sicuramente uno scopo, e anche all’interno del gruppo che le vede protagoniste si possono identificare dei ruoli e delle differenze specifiche.
Infatti, le zanzare maschio sono innocue per l’uomo: esse si nutrono di sostanze zuccherine, come il polline, la frutta e così via, non avendo bisogno di succhiare il sangue dagli animali.
Diversamente, invece, le zanzare femmine sono quelle che si occupano dell’effettiva riproduzione della specie. Per farlo hanno bisogno di sangue, che serve loro sia per sviluppare le uova, sia per nutrire i piccoli.
Ecco che, quindi, le zanzare femmine sono le uniche responsabili dei ronzii notturni (e ormai anche diurni) e delle punture.

La funzione delle zanzare in natura

Dopo aver compreso le differenze tra zanzare femmine e di sesso maschile, sarà necessario anche capire quale sia la funzione delle zanzare in natura.
Infatti, com’è già stato detto, se esse esistono ci sarà un motivo!
Le zanzare maschio svolgono una funzione simile a quella di molti altri insetti: consentono, infatti, l’impollinazione e la propagazione di moltissime piante, in quanto esse si nutrono di sostanze come il polline.
Quindi, senza le zanzare maschio si potrebbero incontrare molte più difficoltà a mantenere alcune specie vegetali in vita.
Inoltre, sia le zanzare di sesso maschile, sia quelle di sesso femminile, sono parte della catena alimentare.
Esse, in particolare, costituiscono un vero e proprio cibo per moltissime altre specie animali, che comprendono i pesci, gli uccelli, gli anfibi e anche piccoli rettili.
Senza la loro presenza, quindi, si andrebbe ad eliminare una grande fonte di nutrimento per tantissimi altri animali.
È anche per questo motivo che la disinfestazione dalle zanzare viene sempre effettuata in modo mirato e mai allo scopo di eliminarle tutte, ma solo di controllare la loro crescita smisurata.

Le zanzare in natura e la loro crescita

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento rilevante delle zanzare in natura, che ha proprio portato alla necessità di attuare sistemi di controllo, come le disinfestazioni.
Questo è avvenuto per la rottura di quello che è sempre stato l’equilibrio intercorrente tra gli insetti e gli altri animali, che costituivano i predatori naturali delle zanzare.
Proprio per riportare in equilibrio l’ecosistema, oggi si passa alla eliminazione delle zanzare in modo specifico, e solo per brevi periodi, così da consentire il ripristino di una situazione nella quale le zanzare non la faranno più da padrone rispetto agli altri insetti.

Fonti: